Info: 380 533 8851 - 340 856 6377
 

Il gioco dei 5 animali – Wu Qin Shi

Il gioco dei 5 animali – Wu Qin Shi

Tutti i libri e i documenti storici sembrano concordare nell’attribuire i Wu Qin Shi Qigong al famoso medico cinese Hua Tuo, conosciuto con il soprannome di DaoYin.

Il dottor Hua Tuo nacque intorno al 110 d.C., nella provincia dell’Anhui, uno dei quattro maggiori centri di distribuzione delle erbe medicinali della Cina. Ha vissuto per circa 100 anni, e morì nel 208 d.C. (non per cause naturali, ma giustiziato dal generale Cao Cao).

Hua Tuo fu un medico di altissimo livello, in grado di curare una vasta gamma di malattie infettive, provocate da parassiti, ginecologiche, pediatriche, respiratorie e della cute, con evidenti risultati soprattutto in anestesia generale e in chirurgia. Aveva ideato, come anestetico, una miscela di vino e canapa, che faceva bere al paziente, rendendolo capace di sopportare il dolore dell’operazione.

Hua Tuo appariva ancora nel fiore della vita a quasi 100 anni, e così era considerato immortale. È stato il primo chirurgo famoso cinese, fu il primo al mondo a sviluppare l’uso dell’anestesia, ed arricchì la limitata conoscenza dell’anatomia cinese.

Oltre ad eseguire interventi chirurgici, Hua Tuo praticò il Qi Gong, e raccomandò la pratica del Daoyin. Esistono in MTC (Medicina Tradizionale Cinese) dei punti di agopuntura chiamati “Punti Hua Tuo” e si trovano sul dorso.

Ideò una serie di esercizi, divenuta famosa: “Il gioco dei cinque animali” “Wu Qin Shi”, esercizi che avevano movimenti simili a quello di cinque animali: Tigre – Orso – Cervo – Scimmia – Airone.

È del resto evidente come l’osservazione e imitazione delle movenze animali debba essere stato il più antico modo di avvicinare il movimento, la danza, la cura.

Negli annali dei Tre Regni ne tratta egli stesso: “Il corpo umano ha una necessità, un bisogno innato di azione e movimento, che non deve però essere eccessivo. Un movimento che si svolga entro certi limiti procura una sana distribuzione del soffio vitale (Qi) assimilato mediante il nutrimento. Ne deriva un miglioramento del flusso sanguigno e una valida prevenzione delle malattie; si può considerare il corpo umano come un cardine di una porta, che, sempre in uso, mai si arrugginisce. Per questo gli antichi saggi praticavano esercizi di Daoyin, dell’induzione e della conduzione, esercizi come l’orso che cammina e l’airone che si gira, sia guidando e manovrando fianchi e arti, sia massaggiando e manipolando le articolazioni, al fine di rallentare il progredire della vecchiaia. Quando senti qualche disturbo fisico, comincia a praticare gli esercizi dei 5 animali o quello di uno dei 5, e non smettere di farlo, in modo che il viso ti brilli e si svegli il tuo appetito” (Hua Tuo).

Egli divenne noto come “il dottore magico”, il suo principio di praticare gli esercizi di Daoyin è stato un importante contributo alla MTC.

Il Qi Gong dei cinque animali (Wu Qin Shi) è una pratica terapeutica efficace per alimentare l’energia interna e lavorare sull’intenzione. È considerata un metodo di prevenzione e cura delle malattie, in quanto stimola il corretto funzionamento dei cinque organi interni (Fegato, Cuore, Polmoni, Milza, Reni) i quali a loro volta sono collegati ai cinque elementi (Legno, Fuoco, Terra, Metallo, Acqua); inoltre aiuta il corpo a mantenersi forte e scattante, coinvolgendo sia la mente che lo spirito. Il metodo dei cinque animali contribuisce a creare profondità nello studio e nella pratica permettendo al corpo di comunicare in modi differenti.

In questi esercizi si richiede un’integrazione totale di mente, spirito, corpo, respiro e movimento, si agisce nello spirito dell’animale, il cui movimento viene eseguito.

Caratteristiche dei cinque esercizi

La serie del “gioco dei cinque animali” mette in evidenza le caratteristiche degli stessi:

La TIGRE salta e corre mostrando gli artigli poderosi con i quali esprime la sua forza, è dura e nello stesso tempo anche flessibile, mostra tranquillità e movimento come l’uragano, e fermandosi come la luna.

L’ORSO calmo con movimenti liberi da preoccupazioni cammina nella foresta. L’orso si caratterizza per l’agilità che manifesta anche nei movimenti apparentemente rozzi. Gli esercizi dell’Orso si eseguono concentrando la forza sulle spalle.

La SCIMMIA è un animale sveglio e agile, non è mai perplesso. La Scimmia si caratterizza perché è molto viva e veloce, si arrampica e guarda qui e là. Salta rapida come il vento, non esiste pigrizia nella scimmia.

Il CERVO si muove con agilità e fermezza e con tanta grazia. Deve mostrare vivacità tanto raddrizzando il collo, come muovendosi in avanti. Far sì che nella respirazione l’aria arrivi fino alla coda del cervo.

L’AIRONE spiega le ali e sta per spiccare il volo aleggiando leggero e sereno, niente in lui indica pesantezza e stagnazione. L’Airone si ferma in piedi come il pino, vola tra le nuvole, non mostra segni di pesantezza né volando né discendendo.

La pratica costante di questi esercizi serve alla conservazione della salute, per alleviare il dolore, prevenire le malattie, aumentare la vitalità, migliorare il benessere e contribuire alla longevità.

Analogie fra teoria cinque elementi e gioco cinque animali

TIGRE: Legno, Primavera, Verde, Fegato + Vescica biliare, Bastone

SCIMMIA: Fuoco, Estate, Rosso, Cuore + Intestino tenue, Lancia

ORSO: Terra, Fine estate, Giallo, Milza + stomaco, Pugno

AIRONE: Metallo, Autunno, Bianco, Polmone + Intestino crasso, Sciabola

CERVO: Acqua, Inverno, Nero, Rene + Vescica, Spada 

Le Stagioni secondo la tradizione cinese

L’anno viene diviso in cinque stagioni:

ESTATE: 73 giorni, Fuoco

FINE DELL’ESTATE: 73 giorni, Terra

AUTUNNO: 73 giorni, Metallo

INVERNO: 73 giorni, Acqua

PRIMAVERA: 73 giorni, Legno

La FINE DELL’ESTATE è una stagione che viene divisa in cinque periodi di 18 giorni che stanno fra una stagione e l’altra. Ad esempio fra Estate e Autunno, abbiamo 18 giorni fra 20 luglio e il 7 agosto.

L’anno quindi è diviso in 4 stagioni da 73 giorni, e in quattro periodi di 18 giorni inframezzati fra esse.